Fasciatoio

Una nascita è un evento da festeggiare, ma che porta a dei cambiamenti enormi nelle nostre vite. Questo esserino appena nato dovrà essere accudito in tutto e per tutto e alle volte viene da chiederci se ne saremo capaci.

Finchè si resta all’ospedale ci sono le infermiere che ci aiutano a cambiare il pannolino ed altre piccole cose, ma una volta portato a casa il bebè, i neo genitori avranno un bel da fare.

Tra le cose utili che fanno parte del corredino dei neonati c’è sempre il fasciatoio, che sarà essenziale per i primi anni di vita del bambino.

Appena nati i bimbi vanno cambiati spesso e per questo è bene partire col piede giusto, dotandoci di un fasciatoio ampio, che abbia tutti gli spazi necessari per le varie creme e salviettine, che ci serviranno al momento del cambio del pannolino.

Il neonato non è una bambola e si muoverà, non gradendo di essere spogliato, e per questo è consigliabile scegliere un fasciatoio dove il bimbo possa rischiare di cadere. Come per tutte le cose che fanno parte del corredino nascita, esistono fasciatoi di varie tipologie e di varie fasce di prezzo.

Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per fare la scelta giusta.

Di seguito una lista dei migliori fasciatoi che potete trovate su Amazon.it

FasciatoioPeso (circa)Tipo
Fasciatoio Cam Volare Fungo8 KgPieghevole
Fasciatoio cassettiera16,5 KgCassettiera
Fasciatoio Cam Asia Naturale Fungo33 KgCassettiera
Ok Baby Fasciatoio Flat 4,9 KgMultiuso
Fasciatoio portatile Summer Infant259 gPortatile da viaggio
Roba 26015W V97 Fasciatoio da Muro11 Kgda Muro/Parete
Bébé Confort 2902427010 KgBagnetto fasciatoio
Borsa Fasciatoio Giraffa-Borsa Fasciatoio

Serve comprare un fasciatoio?

il miglior fasciatoio

Ancora prima di andare ad analizzare quelle che sono le caratteristiche dei fasciatoi per neonati, è fondamentale capire se questo oggetto ci potrebbe servire veramente oppure no.

Sono infatti molte le spese da sostenere con un bambino piccolo ed è bene cercare di risparmiare, dove possibile, evitando di fare acquisti inutili.

Anche se la presenza di un fasciatoio può essere un vantaggio, nella gestione del cambio pannolino, non è detto che questo sia veramente indispensabile. Nel caso in cui non ci fosse troppo spazio a disposizione nella cameretta del bambino tenete presente che questi oggetti sono piuttosto ingombranti, oltre che abbastanza costosi e non so quanto vi potrebbero essere realmente utili o essere piuttosto un ingombro.

Guardando invece alle sue caratteristiche positive, permettono di tenere in ordine i vari prodotti per la pulizia del neonato e possono essere riutilizzati anche per tenere in ordine i suoi giochi ed i suoi vestitini.

Nel caso di fasciatoi con le ruote questi possono essere posizionati dove ci servono, spostandoli all’interno della casa e venendo così incontro alle nostre esigenze.

Un altro aspetto da non sottovalutare, specialmente da genitori particolarmente alti, è che l’utilizzo del fasciatoio non obbliga chi cambia il pannolino a stare piegato, andando così a caricare sulla schiena. L’alternativa sarebbe infatti cambiare il vostro bambino sul letto, stando in una posizione piuttosto scomoda ed innaturale.

Presa visione di questi punti valutate con attenzione se avete realmente bisogno di avere un fasciatoio in casa e nel dubbio, chiedete consiglio ad amici o parenti che ne hanno uno.

Mentre decidete se sia o meno il caso di sostenere questa spesa potete leggere quelle che sono le caratteristiche più importanti dei fasciatoi per poter compiere la scelta più giusta al vostro caso.

Come scegliere un fasciatoio? Le caratteristiche da considerare

Ci sono degli aspetti che vanno tenuti presenti al momento della scelta del fasciatoio più giusto per voi.

La loro primaria funzione è quella di proteggere il vostro bambino dalle superfici, che potrebbero essere sporche, al momento del cambio, ma di salvaguardare le stesse da possibili fuoriuscite dal pannolino, vediamo come farlo nel modo più corretto possibile.

  1. I fasciatoi non sono il massimo della comodità. Mettetevi nei panni di un neonato che si trova nudo, su una superficie liscia e fredda, sopra la quale non ci sono appigli cosa che lo fa rotolare a destra ed a manca. Poveri piccoli! Per fortuna ci sono modelli di fasciatoio che hanno una sorta di incavo al centro che rende il momento del cambio un po’ meno sgradevole. Il bimbo, infatti, si viene a trovare in una posizione raccolta che di certo gradirà.
  2. Una novità che sta prendendo piede negli ultimi anni è legata al fattore sicurezza. Il bimbo durante il cambio è quasi sempre agitato e si deve fare attenzione che non cada, specialmente se siamo intenti a fare altre cose o se dobbiamo lasciarlo un attimo per prendere creme, salviettine e pannolini, che non abbiamo a portata di mano. Ciò può essere evitato grazie alle cinture di sicurezza che terranno bloccato il bimbo garantendo la tranquillità alle mamme. Si tratta di una cintura che passerà sopra e spalle del bambino, senza stringere, ma che eviterà che questo possa fare movimenti pericolosi.
  3. È quasi inevitabile che non ci siamo fuoriuscite di pupù o pipì dal pannolino, nel momento del cambio. Anche facendo la massima attenzione la superficie del fasciatoio si sporcherà. Ma come risolvere la cosa, quando ci troveremo di fronte ad una superficie da ripulire? I metodi migliori per risolvere il problema sono il ricorrere a dei copri fasciatoio usa e getta, che si trovano facilmente in commercio, da usare nel momento del cambio, oppure comprarne uno fornito di una superficie impermeabile, che sia facilemente lavabile. Nel caso in cui troviate troppo costosi i teli usa e getta un’alternativa sono i bavagli che usano i dentisti, nel loro formato più grande. Hanno un’alta capacità assorbente e sono molto più a buon mercato.
  4. Un altro aspetto da valutare è la stabilità del fasciatoio. Anche i bimbi più tranquilli si scatenano quando la mamma si appresta a cambiargli il pannolino ed è quindi importante che la superficie del fasciatoio sia stabile, per evitare che si verifichino cadute del neonato. Un trucco, nel caso che lo utilizziate su una superficie liscia, come ad esempio il legno, è quello di posizionarlo sopra una coperta, per evitare che schizzi in tutte le direzioni. Noterete subito la differenza.
  5. Esistono fasciatoi di varie tipologie e dimensioni, spesso molto diversi tra loro. Se siete intenzionati ad acquistare una tavola fasciatoio da collocare su un mobile che già avete, ma anche se state per comprare un fasciatoio completo fate attenzione alle misure! Sarebbe unitile avere a casa un oggetto che, per quanto ne abbiate bisogno, non è possibile utilizzare perché troppo grande per gli spazi a vostra disposizione.

Quelli di cui abbiamo appena parlato sono gli aspetti più importanti da tenere presenti al momento della scelta del fasciatoio.

Ne esistono infatti una gamma praticamente infinita, dove potrete trovare presenti alcune di queste caratteristiche oppure talvolta tutte insieme.

La scelta giusta da fare o la qualità giusta da cercare non sono uguali per tutti, ma variano in funzione delle singole necessità. Ogni fasciatoio ha tutta una serie di peculiarità, sta a voi sceglierne uno che abbia quelle che a voi servono davvero.

I differenti tipi di fasciatoio

In linea di massima si può parlare di due grandi tipologie di fasciatoio: i mobiletti e i fasciatoi mobili. Se non avete problemi di spazio la prima soluzione è quella migliore, dove convivono le funzioni del fasciatoio con quelle di un mobile, nel quale sarà possibile riporre pannolini, salviettine, creme e tutto l’occorrente per la pulizia del vostro bambino.

I modelli mobili, la cui variante più diffusa è quella a tavoletta, sono posizionabili ovunque. Ne esistono anche tipologie che possono essere fissate alla parete, per ottimizzare gli spazi.

Una variante interessante sono quelle da posizionare sulla vasca o sul bidet, che si adattano bene in tutte le circostanze, anche se sono poco pratiche da usare perché costringono l’adulto a stare in posizioni per niente comode. Esistono anche dei fasciatoi portatili; si tratta di teli che possono essere ripiegati, quando non sono in uso, nella loro apposita borsa ed occupano uno spazio molto ridotto.

Borsa fasciatoio

Borsa fasciatoioQuesti oggetti sono dei veri e propri salvavita da portare sempre con se, nel caso in cui abbaiate un bimbo piccolo. Sono di dimensioni ridotte, ma allo stesso tempo funzionali. Si tratta di borse che hanno al loro interno un telo, di materiale impermeabile, sul quale potete sdraiare il vostro bambino per poterlo cambiare. Adatte ad essere usate anche in condizioni di emergenza, come un pranzo al ristorante, quando non è possibile utilizzare un fasciatoio più stabile, possono essere usate su ogni superficie. I teli, nel caso in cui si sporchino durante l’utilizzo, possono essere lavati in lavatrice.

Bagnetto fasciatoio

Bagnetto fasciatoioEsistono dei modelli che sono venduti insieme alla vaschetta per il bagnetto del vostro bimbo. Si tratta di oggetti completi, che possono essere forniti di cassettini e scomparti vari, per contenere i prodotti per l’igiene del bambino. In pratica il fasciatoio si trova collocato sopra la vaschetta, come se fosse un tappo, e viene rimosso quando si ha bisogno di fare il bagnetto al bebè. Ce ne sono in commercio alcuni molto carini, decorati con disegni che variano a seconda che siano modelli destinati a bimbi o a bimbe. Si possono richiudere evitando così ingombri inutili.

Cassettiera fasciatoio

Cassettiera fasciatoioQuesta è a mio parere la variante di fasciatoio più comoda in assoluto, anche se un po’ più costosa degli altri modelli. Stabile, pratica e fornita di spazi, contenitori e cassetti per riporre tutto il necessario per la pulizia del bambino, ha come unico difetto quello di essere una struttura fissa e non tutti hanno a casa lo spazio necessario a contenerla. Permette di gestire nel modo migliore il momento del cambio pannolino. Anche quando il neonato sarà cresciuto la cassettiera potrà essere utilizzata, per riporre, ad esempio, i giochi del bambino od anche i suoi vestiti.

Fasciatoio a muro

Fasciatoio a muroDi certo questo modello si presenta come uno di quelli più stabili, rispetto alle varianti portatili, ed anche come il più pratico da un punto di vista del risparmio degli spazi. Infatti il fasciatoio a muro si apre allo stesso modo di una scrivania e viene richiuso, quando non se ne ha più bisogno. Inoltre, è possibile avere a portata di mano il necessario per pulire il bambino, poiché nella parte che si trova fissata alla parete, sono presenti delle mensoline dove poter inserire tutto l’occorrente per il cambio pannolino.

Fasciatoio da viaggio

Fasciatoio da viaggioÈ questa la tipologia di fasciatoio adatta a genitori che sono sempre in viaggio. Si presenta come una piccola valigetta, ma al suo interno si trova, accuratamente ripiegato quello che può essere visto, a tutti gli effetti come un fasciatoio. È imbottito e segue la forma anatomica del vostro bambino. Di solito ci sono anche delle tasche dove potete inserire le salviettine ed i pannolini, per averli subito a portata di mano. Almeno che  non siate persone che si trovano spesso fuori per lunghi viaggi, potete fare a meno di acquistare questo tipo di fasciatoio e prediligerne altri modelli.

Fasciatoio da vasca

Fasciatoio da vascaSi tratta di fasciatoi portatili che possono essere fissati sul bordo delle vasche da bagno. Se siete intenzionati a comprare un modello di questo tipo fate attenzione alle misure, perché ogni prodotto è utilizzabile solo su determinate misure di vasche. Da un lato sono comodi, per il loro ingombro limitato e perché non si tratta di strutture fisse, ma sotto un altro punto di vista non sono il massimo. Obbligano infatti a stare inginocchiati o piegati, durante il loro utilizzo, cosa che non giova alla schiena. Ne esiste anche una varante più piccola di utilizzare fissata al bidet.

Vantaggi di un fasciatoio

Andiamo a vedere nel dettaglio quelle che sono le qualità positive ed i vantaggi legati all’acquisto di un fasciatoio.

Per prima cosa semplificano di molto la vita dei neo genitori. Avere un appoggio, più o meno fisso e più o meno accessoriato permette una gestione migliore delle operazioni del cambio pannolino.

Permettono di avere a portata di mano, specialmente i modelli con i cassetti,  tutto ciò che ci serve per pulire e cambiare il nostro bambino. Anche quando non si ha a disposizione un fasciatoio fisso, come quelli con mobiletto/cassettiera incorporato, si può sempre usufruire di un oggetto che evita che lo sporco, che può fuoriuscire dal pannolino, finisca in giro, sporcando le superfici che avevano usato come punto di appoggio.

Lo stesso bambino, quando si usa un fasciatoio, viene protetto dallo sporco e dai batteri che possono essergli trasmessi dalle superfici sulle quali lo avremo appoggiato per cambiarlo.

La loro forma ha una struttura che bene si presta ad accogliere, nella maggior parte dei modelli, il neonato, che si muoverà sulla tavola del fasciatoio mentre lo state cambiando.

Se il bimbo starà comodo sarà più facile riuscire a pulirlo nel modo migliore.

Neppure la sicurezza viene trascurata, esistono infatti delle tipologie che hanno in dotazione le cinture di sicurezza. Ma forse il vantaggio più grande è la vasta gamma di prodotti tra cui poter scegliere. Ogniuno va a soddisfare bisogni diversi, ma pur sempre di primaria importanza per chi ha un bambino piccolo.

Svantaggi di un fasciatoio

Ed alla fine eccoci alle note dolenti. Anche se le qualità dei fasciatoi sono di molto superiori agli aspetti negativi, ce ne sono alcuni che vanno analizzati prima di procedere con l’acquisto.

Per prima cosa è da tenere presente che questa tipologia di prodotto non è molto economica, specialmente nei modelli più accessoriati, e quindi è bene valutare bene se comprarne uno oppure no.

Infatti, al contrario del passeggino e di altri prodotti per bambini, il fasciatoio non è visto come un oggetto indispensabile. Oltre che all’aspetto economico, va valutato anche quello legato agli spazi di cui necessita all’interno dell’abitazione.

Sono strutture ingombranti, nella maggior parte dei casi, e ci sono situazioni dove è impensabile di poterne collocare uno. Alla fine il bambino può essere cambiato anche sul divano o sul letto.

Ci sono genitori che preferiscono non usare il fasciatoio per cambiare il loro bambino per paura che questo possa cadere. I bimbi diventano agitati al momento del cambio pannolino e può essere più facile gestirli compiendo questa operazione sul letto o su un cuscino posizionato sulle gambe.

Alcune mamme lo vedono come una cosa inutile, e l’unica tipologia nella quale trovano una qualche utilità è la versione portatile da viaggio.

Altra cosa che viene contestata ai fasciatoi è la scarsa stabilità, se confrontata con quella di alternative, come luoghi per il cambio  pannolino, come il pavimento.

Di certo se non siete convinti di una reale utilità di un acquisto di questo tipo fate bene ad evitarlo, ripiegando su altri oggetti che ritenete essere più utili al vostro cucciolo.